Coronavirus e subacquea

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

    Penso che difronte a un virus infettivo come il Covid19 non faccia differenza l'erogatore di proprietà da quello noleggiato, se non si vuole rischiare il contagio per il solo fatto di mettersi sul gommone vicino ad un altra persona l'unica difesa è non immergersi.

    Se escludiamo patogeni cosi infettivi, possiamo dire che la bocca è un distretto del corpo molto ben difeso dal sistema immunitario - normalmente con tutte le volte che ci tocchiamo le labbra, il cibo che mangiamo, di schifezze a livello di microbi ce ne sono tante ... ed ancora una volta non penso che la differenza sia data dal noleggio erogatori e/o dall'erogatore di proprietà.

    Inoltre considerate anche che un buon, anzi no un discreto diving fa sempre una sanificazione dei boccagli e che spesso sono proprio gli erogatori di proprietà a non vedere mai l'amuchina .....

    Insomma comprendo che un erogatore di proprietà è il tuo e per tanto lo senti più "sicuro" dal punto di vista anche igienico (e spesso lo è - non discuto) ma non mi faccio o non mi farei comunque problemi a noleggiarlo.

    Cordialmente
    Rana
    Quoto
    La sanificazione viene spesso fatta con cloro al 2% - consigliata da ISS, e la bocca è un distretto munito di ottime risposte immunitarie anche se non sappiamo fino a che punto riesca a rispondere a questo virus.

    Il dramma è che di questo virus ne sappiamo ancora poco a parte i disinfettanti efficaci.
    Se ne sapessimo di più non saremmo in questa situazione, quindi la regola aurea resta l'isolamento.

    BLOG
    https://claudiodimanaoblog.blogspot.com/

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da cidiemme Visualizza il messaggio
      Se ne sapessimo di più non saremmo in questa situazione, quindi la regola aurea resta l'isolamento.
      Purtroppo è vero, ma è anche un suicidio (o forse un'eutanasia) economico/sociale.
      Senza alternative al momento, mi rendo conto.
      www.bludivecenter.com

      Commenta


      • #63
        Di certo sarà un bel bagno di sangue e di soldi. Ma abbiamo avuto la fortuna di bloccare relativamente in fretta. Gli USA in un solo giorno sono balzati al primo posto per malati e continueranno a crescere esponenzialmente e non sono gli unici stati. Sarà un salasso sociale per tutti. Ma chi ne uscirà prima (a patto di non fare ricadute) ritornerà produttivo primo.

        Commenta


        • #64
          Parlando con un amico biologo, senza avere la presunzione di "sapere" ed affermare verità, ma solo per sfogo e "pourparler".

          Purtroppo, ed ovviamente per fortuna, i paesi cosi detti "evoluti" tra cui noi, insieme a tutta l'Europa, sono da anni immemori che non affrontiamo emergenze (pandemiche) simili.

          Questo se da un lato bene, anzi ottimo, da un lato ci ha "distratti" da un problema che alla fine abbiamo rimosso, rilegato, diciamo, in un ambito teoricamente possibile ma di fatto impossibile.

          Per noi la pandemia era come la minaccia di un "meteorite", possibile, ne parliamo, ci facciamo studi, materia per film ma di fatto viviamo sereni e convinti che non accadrà e per fortuna non accade le probabilità sono a nostro favore .... ora vi immagino tutti voi - fare tutti gli scongiuri possibili immaginabili e di fatto li faccio anch'io.

          Ci sono stati paesi che non hanno goduto di questa fortuna, ma sono passati attraverso, per esempio il flagello della "sars" (un virus che possiamo considerare parente del covid19)

          Questi paesi hanno dimostrato di essere usciti prima e con meno vittime da questa pandemia di covid19 - loro erano "preparati" avevano un vissuto "recente".
          Avevano le mascherine i supporti medici di protezione, ecc, ecc, ecc ....

          Noi siamo stati presi in contropiede, da noi al 31/01/2020 la comunità scientifica ammetteva il problema ma, sereni in Italia non c'è salvo casi sporadici per cui andiamo pure ai cinema, a cena fuori, ecc, ecc.
          Noi "come stato e comunità" non abbiamo mai preso in considerazione questo problema, siamo preparati ad affrontare i terremoti con una protezione civile talmente capillare ed attrezzata da costituire un modello ma non la pandemia, i terremoti li abbiamo vissuti sulla nostra pelle.
          Lo dimostra il fatto che in Italia non si producono più mascherine, mancano i camici e le tute adatte alla protezione del personale medico ecc, ecc.

          Paghiamo perché in fondo abbiamo dato per certo (come stato, comunità) che la salute è "scontata" ..... a noi non succede.

          Siamo stati più bravi, più rapidi ... forse, il tempo ce lo dirà, ma in un paese come l'Italia non esiste non avere mascherine, camici, protezioni ecc, ecc, non dico per tutta la popolazione, ma, per il solo personale medico, per metterli in grado di assistere i pazienti al meglio, in sicurezza, in situazioni simili.
          Non do la colpa a nessuno, a nessun governo, ma permettete che come italiano mi chiedo com'è stato possibile che ci siamo fatti prendere cosi alla sprovvista ???

          Non sto rivolgendo una condanna all'attuale dirigenza politica (che sta affrontando un qualcosa di mai visto e per tanto va e riconosco un lavoro sicuramente di pregio anche con tutti gli errori che ci possono essere stati), loro non hanno colpa o se ce l'hanno è la stessa che abbiamo tutti noi.
          Io dico che come popolazione italiana che esprime il massimo a livello mondiale in tanti aspetti, che anche con tutti i nostri problemi siamo uno dei paesi più industrializzati al mondo, ci siamo fatti "fregare" dal virus perché troppo sicuri - fino a dare per scontato quello che di scontato non è anche se appariva tale.

          Gli altri paesi hanno fatto peggio ?
          Sinceramente mi auguro di no, sapere che siamo stati più bravi - sapendo che in questo caso nel mondo moriranno tantissime persone non mi fa star bene.
          Penso che tanti politici di altri paesi hanno fatto il nostro errore, non si sono resi conto che il virus era giù in mezzo a loro, ora correranno ai ripari, speriamo bene.

          Cordialmente
          Rana
          Ultima modifica di RANA; 27-03-2020, 10:39.

          Commenta


          • #65
            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

            Gli altri paesi hanno fatto peggio ?
            Sinceramente mi auguro di no, sapere che siamo stati più bravi - sapendo che in questo caso nel mondo moriranno tantissime persone non mi fa star bene.
            Penso che tanti politici di altri paesi hanno fatto il nostro errore, non si sono resi conto che il virus era giù in mezzo a loro, ora correranno ai ripari, speriamo bene.

            Cordialmente
            Rana
            Sta succedendo ovunque, il virus infierisce sulle carenze: in Italia sulla disciplina degli abitanti e sull'organizzazione, che è cronicamente inefficace e non credo sia colpa del governo di turno..
            Molti altri paesi hanno fatto errori molto più gravi di noi e continuano a farne.
            Aveva ragione la Lucarelli sull'iter standard:
            - incredulità
            - minimizzazione
            - shock

            Ogni paese, federazione di stati o meno, ci sta passando.

            blue dive

            Io ho una sensazione: hanno cercato di tenere in piedi il business sacrificando vite umane, una scelta folle, e non solo dal punto di vista etico.
            Le prenotazioni per il turismo stavano già crollando da Wuhan, da gennaio. Chi compra oggi cose di cui non ha veramente bisogno?
            Oggi stanno a terra compagnie aeree che volavano già con aerei semivuoti.
            Hanno provato a vendere l'immunità di gregge come scusa per non fermare le fabbriche, l'hanno fatto ovunque, ma l'Italia è stata la prima a non sposare questa scelleratezza. Altri hanno seguito.
            Tutti i paesi che hanno minimizzato stanno pagando a caro prezzo ogni ritardo.
            L'Italia paga il prezzo della disorganizzazione e dello scarso senso civico, non delle misure. Ne farà tesoro, spero, ma credo che sia nella direzione giusta, più di tanti altri paesi che tentano di salvare l'insalvabile.
            Tutto è fottuto.

            Penso che ci sarà da rivedere l'intero sistema economico a livello mondiale.
            Col sistema che abbiamo ci sarà un collasso quasi irreversibile. Chi è così imbecille da volerlo?
            Spero che l'isolamento crei delle aree a zero circolazione dalle quali ripartire.

            update:
            https://www.weforum.org/agenda/2020/...idarity-trial/
            Ultima modifica di cidiemme; 27-03-2020, 22:32.
            BLOG
            https://claudiodimanaoblog.blogspot.com/

            Commenta


            • #66
              Non è questione di essere bravi o rapidi o del governo di turno,

              la fortuna che abbiamo noi italiani è che i padri fondatori della Costituzione hanno capito che poteva ripetersi il caso che a governare il paese ci andasse nuovamente uno che fa delle cazzate,

              onde evitare questo problema hanno inserito in Costituzione l'obbligo della tutela della salute e l'assistenza sanitaria per tutti i cittadini italiani e per chi è sul suolo Italiano,

              questo è l'unico motivo perchè è rimasta un pò di sanità nel nostro paese.

              Un paese che ha delegato il proprio futuro e la propria economia alla finanza è sicuramente destinato a trovarsi senza assistenza,

              infatti non abbiamo mascherine non abbiamo medici non abbiamo posti in ospedale non abbiamo strutture dove fare interventi / esami ci sono file con anni di attesa.

              Se fosse stato possibile chiudere la sanità in un colpo solo sarebbe già stato fatto da anni.

              E mi sono limitato a parlare della sanità.

              Commenta


              • #67
                Originariamente inviato da cidiemme Visualizza il messaggio

                Io ho una sensazione: hanno cercato di tenere in piedi il business sacrificando vite umane, una scelta folle, e non solo dal punto di vista etico.
                Personalmente non ho mezzi culturali e informazioni sufficienti per capire cosa sia e stia succedendo.
                Però parto sempre da questo presupposto: quando l'azione o l'inazione di qualcuno porta a gravi conseguenze o ci è o ci fa.
                Detto questo, ci troviamo con tutti i "capi" delle nazioni del mondo (e ripeto: tutti) che sembrano essere così cozzoni da aver sottovalutato il problema quando in Italia morivano 200 persone al giorno.

                Siccome, per la legge dei grandi numeri, ho difficoltà a credere siano tutti cretini, temo che la verità sia un'altra, cioè quella che ha tentato di spiegare Boris Johnson con grande schiettezza e per cui è stato deriso:
                Non si può scappare, chiudersi in una bolla di vetro (se mai fosse possibile), avrebbe voluto dire una popolazione fortemente esposta negli anni futuri.
                Igienicamente, non solo ecomìnomicamente, sconveniente

                La soluzione portata avanti da tutti (e, anche qui, ripeto: tutti) è stata quella di far circolare il virus fino ad un punto critico, in modo che le persone contagiate possano essere, in futuro e con i loro anticorpi, il cuscinetto contro un'altra espansione violenta del male.
                Dopo questa prima fase si passa al contenimento, perché le strutture ospedaliere non arrivino al collasso, cioè non ci si ammali tutti in sieme.
                Il target non è non ammalarsi ma non farlo tutti in sieme.

                Provate ad inquadrare in quest'ottica tutte le decisioni (italiane e non) fatte negli ultimi 2 mesi, vedrete che torna tutto.

                Purtroppo sono decisioni difficili da spiegare, infatti nessuno l'ha fatto, a parte Inghilterra e Svizzera, e li abbiamopresi per matti invece diprovare a capire (secondo chissa quale presupposto di superiorità poi) .
                Sono paesi protestanti, la loro visione del mondo e diversa da quella cattolica di cui noi siamo impregnati.

                Questi, secondo me, i fatti.
                Il giudizio, politico e morale, sta ad ognuno.
                www.bludivecenter.com

                Commenta


                • #68
                  Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                  La soluzione portata avanti da tutti (e, anche qui, ripeto: tutti) è stata quella di far circolare il virus fino ad un punto critico, in modo che le persone contagiate possano essere, in futuro e con i loro anticorpi, il cuscinetto contro un'altra espansione violenta del male
                  ....
                  Questi, secondo me, i fatti.
                  Il giudizio, politico e morale, sta ad ognuno.
                  Ciao blu dive
                  ho avuto il privilegio (del piffero) di osservare la faccenda, rimbalzata da vari specchi nel mondo.
                  In sostanza, per lavoro, sono attaccato alle agenzie.
                  Non essendo uno scienziato, tantomeno un virologo, all'inizio ho solo ascoltato le varie teorie senza giudicarle.
                  Da quello che ho modestamente osservato la 'circolazione del virus' è la più nefasta.
                  E, temo, ci sia del dolo.
                  Tutti quelli che hanno adottato mezze misure o hanno perso tempo stanno pagando un prezzo altissimo.
                  L'Italia sta pagando il prezzo, da quello che evinco, di una circolazione pregressa, e del solito casino, non dell'inazione.

                  La natura non poteva inventarsi niente di meglio che un virus subdolo per fermarci.
                  Bussa alla porta delle nazioni con sintomi modesti. Non è un virus che ci eliminerà tutti, ma è in grado di fermare le nostre attività.
                  Non è così mortale, ma è infettivo probabilmente più di quello che ci raccontano.
                  Non perché lo nascondono, ancora non lo sanno.

                  In zero secondi i sistemi sanitari d'Europa sono arrivati al collasso
                  al collasso i forni crematori.

                  Tutti i tentativi di:
                  - scuole aperte
                  - solo gli anziani e persone a rischio a casa
                  sono stati frettolosamente rinnegati davanti allo tzunami di casi

                  per poi chiudere fabbriche e attività non essenziali

                  La teoria della circolazione del virus mi ricorda l'eugenetica,
                  Oggi stiamo decidendo che tipo di società siamo e che tipo di società saremo, su quali valori basarci in futuro.
                  Boris Johnson e Donald Trump hanno ceduto solo per evitare il linciaggio.

                  dimenticavo:
                  la più importante rivista medica britannica vorrebbe incriminare Boris Johnson

                  https://www.repubblica.it/esteri/202...le_-252544633/


                  PPS
                  In Svizzera è scontro (poi riappacificato) tra il Cantone Ticino che ha scelto la chiusura totale e una serie di divieti contro il parere di Berna eil governo federale
                  - sembra l'Europa in piccolo,

                  Sì, i protestanti e i cattolici.
                  Ci hai preso.
                  Ultima modifica di cidiemme; 29-03-2020, 07:03.
                  BLOG
                  https://claudiodimanaoblog.blogspot.com/

                  Commenta


                  • #69
                    Originariamente inviato da cidiemme Visualizza il messaggio

                    Da quello che ho modestamente osservato la 'circolazione del virus' è la più nefasta.
                    E, temo, ci sia del dolo.
                    Tutti quelli che hanno adottato mezze misure o hanno perso tempo stanno pagando un prezzo altissimo.
                    Temo che quello che sta facendo la Finlandia in questi giorni darà delle risposte a breve: speriamo abbiano ragione loro.
                    www.bludivecenter.com

                    Commenta


                    • #70
                      Helsinki zona rossa, esercito blocca le strade
                      https://www.reuters.com/article/us-h...-idUSKBN21E2WU
                      BLOG
                      https://claudiodimanaoblog.blogspot.com/

                      Commenta


                      • #71
                        Originariamente inviato da cidiemme Visualizza il messaggio
                        Helsinki zona rossa, esercito blocca le strade
                        https://www.reuters.com/article/us-h...-idUSKBN21E2WU
                        Perdona, ho scritto al volo sbagliando.

                        Intendevo:
                        Cosa "succederà in svezia a confronto con finlandia (e norvegia) " .

                        Riferendomi agli approcci radicalmente differenti.
                        www.bludivecenter.com

                        Commenta


                        • #72
                          Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio

                          Perdona, ho scritto al volo sbagliando.

                          Intendevo:
                          Cosa "succederà in svezia a confronto con finlandia (e norvegia) " .

                          Riferendomi agli approcci radicalmente differenti.
                          Figurati, a me succede in continuazione, ho bisogno di h24 per capire cosa scrivo.

                          Sì, la Svezia è l'anomalia vera.
                          A quanto pare i casi sono concentrati a Stoccolma, ma gli amici svedesi che vivono fuori mi dicono che c'è molta preoccupazione (astio) per gli abitanti di Stoccolma che si trasferiscono abitualmente nelle seconde case.
                          - suona familiare?
                          Sono tutti increduli su come l'epidemia si sia espansa così rapidamente
                          - ma va'?

                          La tentazione di pensare: 'mo, guarda che gli succede' è forte,
                          se non fosse per le vite umane esposte e per l'allungamento della fase critica del contagio nel mondo.
                          Spero che ci riescano, ma ho i miei dubbi.

                          Credo che quelli che ne usciranno meglio sono i paesi che hanno adottato misure pesanti subito senza ascoltare confindustrie del ca*so.
                          Purtroppo l'Italia l'ha fatto con una circolazione altissima sfuggita ai radar. E ora non può ammorbidire le misure. Sarebbe folle, visti i numeri.

                          Lo ripeto: ci sarà da rivedere l'intero sistema economico mondiale, altro che MES e Coronabond, il sistema.
                          Ultima modifica di cidiemme; 29-03-2020, 23:58.
                          BLOG
                          https://claudiodimanaoblog.blogspot.com/

                          Commenta


                          • #73
                            Originariamente inviato da cidiemme Visualizza il messaggio
                            Lo ripeto: ci sarà da rivedere l'intero sistema economico mondiale, altro che MES e Coronabond, il sistema.
                            Non ho dubbi, ma temo che come me, molti saranno molto occupati a rivedere il proprio micro-sistema economico personale (leggi disoccupati a 50 anni con 25 anni di studi, pratica e investimenti andati in fumo), prima di poter pensare a quello mondiale.
                            A livello planetario ci prenderemo quello che viene, perché non ci sono più le forze per rifare ciò che avevamo.
                            Le poche energie che ci restano, serviranno a salvare il salvabile o a tentare di reinventarci per scapolare, mese dopo mese, quei traguardi che non saranno più i nostri sogni, ma esigenze primarie.

                            P.S. come dicevo: spero (sinceramente) che la Svezia abbia ragione e gli altri torto.
                            www.bludivecenter.com

                            Commenta


                            • #74
                              Ogni altra cinsiderzione esclusa ... la svizzera non è " un paese protestante", in special modo il Cantone del Ticino ( assolutamente cattolico ... il più cattolico dei Cantoni Elvetici), tutt'altro ... anche se meno di prima, la Svizzera resta uno "nazione" cattolica ( anche se vige libertà di culto al pari dell'Italia e un solo Cantone ha maggioranza "protestante" ) al pari della cattolicissima Austria che anche lei ...


                              P.S. il Santo Padre è "protetto" da guardie svizzere ...

                              Commenta


                              • #75
                                Originariamente inviato da pirla di turno Visualizza il messaggio
                                Ogni altra cinsiderzione esclusa ... la svizzera non è " un paese protestante", in special modo il Cantone del Ticino ( assolutamente cattolico ... il più cattolico dei Cantoni Elvetici), tutt'altro ... anche se meno di prima, la Svizzera resta uno "nazione" cattolica ( anche se vige libertà di culto al pari dell'Italia e un solo Cantone ha maggioranza "protestante" ) al pari della cattolicissima Austria che anche lei ...


                                P.S. il Santo Padre è "protetto" da guardie svizzere ...
                                fino agli anni '80 c'era una certa "parità" su chi professava un rito piuttosto che un altro, poi si è passati ad una maggioranza di cattolici diciamo così: "dichiarati".

                                Ma io mi riferivo ad una forma di pensiero culturale (soprattutto nei cantoni più ricchi) che, spesso, mi sembra più di origine protestante che non cattolica.
                                Lo dico (anche e non solo) da svizzero mezzosangue.
                                Certo non in Ticino (anche se la mia famiglia è, da quel ramo, ticinese e protestante).

                                Ma, le mie, sono pure illazioni, non ci voler trovare nulla di strutturato o scientifico perché non c'è.


                                www.bludivecenter.com

                                Commenta

                                Riguardo all'autore

                                Comprimi

                                mad Per saperne di più su mad

                                Statistiche comunità

                                Comprimi

                                Attualmente sono connessi 56 utenti. 3 utenti e 53 ospiti.

                                Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 05:32 il 14-01-2020.

                                Scubaportal su Facebook

                                Comprimi

                                Sto operando...
                                X