Passo del Turchino - la morte della subacquea

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

    Sul promontorio di Portofino le immersioni si sviluppano a quote ben oltre l'uso dei classici nitrox ricreativi (ean 1 - ean 2 - 32/36).
    In questo contesto l'aria rappresenta una miscela molto più elastica dal punto di vista della profondità ovviamente mettendo in conto di andare fuori curva.

    Tutto qui, alla fine si sceglie la maggiore "libertà" in termini di profondità che l'aria ti offre rispetto alle miscele nitrox, in poche parole si preferisce il nitrox 21 tra le miscele di fondo .

    Ovviamente la dove la quota è fissa e dentro i limiti operativi l'uso del nitrox sicuramente sarebbe da preferire.

    Cordialmente
    Rana
    Si al massimo io vado sul Concordia o sull' Equa, e il fondo è 42 metri. in quel contesto con un 27 sono tranquillo. l'Isuela cercherò di conoscerla questo inverno, pandemia permettendo!

    Commenta


    • Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
      Si al massimo io vado sul Concordia o sull' Equa, e il fondo è 42 metri. in quel contesto con un 27 sono tranquillo. l'Isuela cercherò di conoscerla questo inverno, pandemia permettendo!
      Ciao Leosub.
      Ognuno è giustamente libero di fare le sue scelte.

      Personalmente a me il nitrox 27 non convince.
      Per usare il nitrox 27 preferisco usare l'aria.

      La dove voglio cautelarmi dal punto di vista decompressivo penso che sia più efficace sotto tutti i punti di vista usare l'aria unitamente ad una (ed una sola per me) decompressiva in ean 50 da usare dai 21 metri in su.

      L'isuela in nitrox ........ è come dire l'Haven in nitrox ......


      Cordialmente
      Rana

      Commenta


      • Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
        L'isuela in nitrox ........ è come dire l'Haven in nitrox ......
        Qui te l'appoggio, metaforicamente parlando.
        sentito gente che "sull'haven sono sceso con il 28, oh, 14 min di fondo"...

        Ma va a ciapà i rat !!!
        Per fortuna in Italia c'è ancora qualcuno che punta sui giovani... LE MILF [cit.]

        Commenta


        • Originariamente inviato da labottatrice Visualizza il messaggio

          Qui te l'appoggio, metaforicamente parlando.
          sentito gente che "sull'haven sono sceso con il 28, oh, 14 min di fondo"...

          Ma va a ciapà i rat !!!
          Errore comune da inesperto, devo ammettere che ho fatto lo stesso ragionamento ma poi analizzando bene la situazione ho dovuto convenire che è stata una cagata pazzesca. Meglio l’aria

          meglio specificare non sono sceso in nitro
          sulla haven e nemmeno All’isuela
          Ultima modifica di coffy84; 02-10-2020, 23:10.

          Commenta


          • Scusate le domanda, probabilmente stupida, ma non capisco cosa ci sia che non funziona, premetto che non ho mai fatto immersioni sulla Haven e all' Isuela,
            posso pensare che l'immersione sulla Haven con il fatto che sprofonda nel blu ci sia il rischio di andare fuori quota con il nitrox , ma all'Isuela se è certa la profondità massima, cioè si tocca il fondo, dove sta il problema?
            Perchè dite che è una cavolata il nitrox?

            Commenta


            • Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

              Ciao Leosub.
              Ognuno è giustamente libero di fare le sue scelte.

              Personalmente a me il nitrox 27 non convince.
              Per usare il nitrox 27 preferisco usare l'aria.

              La dove voglio cautelarmi dal punto di vista decompressivo penso che sia più efficace sotto tutti i punti di vista usare l'aria unitamente ad una (ed una sola per me) decompressiva in ean 50 da usare dai 21 metri in su.

              L'isuela in nitrox ........ è come dire l'Haven in nitrox ......


              Cordialmente
              Rana
              Rana, infatti all'Isuela mica userò il Nitrox!!! e per la Haven voglio aumetare esperienza, acquaticità, esperienza,acquaticità, esperienza,acquaticità, e aggiungere ancora conoscenza.

              Forse il 27 non ti convince ma per me, per ora, con un fondo da 40 metri e con un brevetto EAN32.. oltre a quello non posso fare! Quindi il relitto a 40m lo affronto in Nitrox con un 27 che nel peggiore dei casi non sia pericoloso, ma mi aumenta di quei due minuti il tempo di fondo senza intaccarmi il margine di sicurezza, rimanendo ancora in curva. Quando avrò un controllo più giusto di tutta l'attrezzatura penserò a passare ad un corso di 50, ma ora per me a pelle è prematuro. Al momento il 27 sui 40 metri è il meglio che posso, con quello che ho

              sono d'accordo con te, per Isuela e Haven, non userei certo il Nitrox, ma sopratutto sulla Haven non ci andrei nemmeno con i soli 5 tuffi a 40 metri che ho al momento!

              piccoli passi, costanti e inesorabili, ma sempre piccoli passi !

              Commenta


              • Originariamente inviato da CGL Visualizza il messaggio
                Scusate le domanda, probabilmente stupida, ma non capisco cosa ci sia che non funziona, premetto che non ho mai fatto immersioni sulla Haven e all' Isuela,
                posso pensare che l'immersione sulla Haven con il fatto che sprofonda nel blu ci sia il rischio di andare fuori quota con il nitrox , ma all'Isuela se è certa la profondità massima, cioè si tocca il fondo, dove sta il problema?
                Perchè dite che è una cavolata il nitrox?
                Ciao CGL.
                Rispondo alla tua domanda e contemporaneamente do anche una mia opinione (che in quanto tale non ha valore assoluto) a quanto scritto da LeosubV60 .

                Prima di addentrarci nella spiegazione bisogna aprire una parentesi ad alcuni concetti per me fondamentali.

                Punto uno:
                In immersione comanda sempre e solo la scorta di gas, mai la decompressione che è sempre una conseguenza.

                Punto due:
                Quando si analizza un immersione bisogna sempre ragionare sul quadro generale e mai su un unico aspetto, ossia bisogna dare sempre un corretto ordine ai problemi che serve per determinare il peso delle nostre scelte.

                Punto tre:
                La decompressione delle immersioni in aria non è un problema, funziona tutto, basta un minimo di buon senso, pertanto la decompressione è un aspetto dell'immersione marginale prima viene tutto il resto, primo fra tutto la corretta scorta di gas e la sua gestione.

                Punto quattro:
                In aria i problemi reali sono: stress, narcosi - fine poi non c'è la decompressione che viene dopo tutto il resto - ma sott'acqua, in aria, si muore per stress e narcosi e non certo per decompressione.

                Potete non condividere questi quattro punti e se avrete voglia di scrivere il perché non li condividete io sarò ben felice di leggere le vostre opinioni ma questi quattro punti costituiscono il solco di quanto sto per affermare.

                Il nitrox, non riduce la narcosi, il fatto di togliere azoto potrebbe farlo pensare ma la frazione d'inerte "narcotico" tolta viene sostituita con l'ossigeno un gas altrettanto se non più narcotico, ergo, non cambia il risultato.

                L'unico vantaggio della miscela nitrox è ridurre la quantità d'inerte respirato ergo assorbito, di conseguenza ha solo effetti sulla decompressione.

                Il nitrox non è diverso dall'aria (che di fatto è una miscela binaria O2 ed N2 se escludiamo un 1% di nessun conto costituito dai gas vari, tra cui la CO2) cambia solo la percentuale che lega l'azoto all'ossigeno.
                Affinché la miscela nitrox iperossigenata (ossia con frazione di O2 superiore a quella che troviamo nell'aria) abbi un effettivo effetto sulla decompressione bisogna alzare la frazione di O2 di almeno e ripeto almeno 10 punti percentuali, al di sotto gli effetti sono inesistenti o di poco conto.

                Attenzione: ricordiamoci il punto tre delle premesse > la decompressione in aria non è un problema di conseguenza se i vantaggi che ne abbiamo sono di poco conto possiamo dire che stiamo parlando del sesso degli angeli, ossia in volgare di pure e semplici seghe mentali.

                Il nitrox accettabile come miscela di fondo è almeno l'ean 1 ossia il nistrox 32 (dove il 32 indica la % di O2) al di sotto non ci sono effetti degni di nota.

                Pertanto la seguente affermazione è perlomeno discutibile:
                Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                .... ma mi aumenta di quei due minuti il tempo di fondo senza intaccarmi il margine di sicurezza
                2 Minuti in più calcolati è niente, per me è sbagliato programmare un immersione pensando che 2 minuti in più o in meno possono fare la differenza.
                Soprattutto se per acquisire questo discutibile vantaggio non si tiene presente della seconda premessa:
                l'immersione va sempre valutata nel suo insieme sapendo dare il corretto peso ai vari aspetti.

                Tra 2 minuti di asserito vantaggio (permettetemi di far notare che scrivere: senza intaccare il margine di sicurezza ... è tutto da vedere ....) e l'aumento della pressione parziale di O2 ergo tutto quello che ne consegue, perché ogni cosa si "paga" nel bilancio vantaggi svantaggi (aumentare l'O2 non è privo di conseguenze) io non ho dubbi:
                i due minuti di vantaggio non giustificano la gestione di una Pp di O2 maggiore.

                Ora veniamo alle immersioni Haven e Isuela.

                Sono immersioni che iniziano dai -20 metri circa (l'Haven -30 più o meno e l'Isuela -18 più o meno) ergo pronti via tagliano fuori la battimetrica che costituisce il "core" stesso delle miscele nitrox che sono i -20 metri.
                L'Haven addirittura inizia a -30 che è il confine del nitrox "ricreativo" ossia usato come miscela di fondo al posto dell'aria.

                Abbiamo detto che l'immersione va analizzata sotto tutti i punti di vista (premessa n. 2) e tra i problemi principali non troviamo la decompressione ma la narcosi e lo stress.

                Il nitrox indirettamente ti protegge dalla narcosi perché ti spinge ad operare al massimo fino a -30 metri, ma se lo usi in profondità tirandolo per i capelli fino a -40 metri ti tiri dietro un problema e per giunta con una più elevata pressione parziale di O2 rispetto all'aria.

                Quindi il risultato è di avere una miscela narcotica, con un elevata Pp di O2 senza un effettivo vantaggio decompressivo, in un contesto per giunta in cui la decompressione non è un problema ma la narcosi si che lo è.

                In conclusione tra un nitrox 27 e l'aria non ci sono vantaggi effettivi ma solo "miraggi" (due minuti che sono ? nulla di nulla).

                LeosubV60,sei convinto che il nitrox 27 sia una via di mezzo tra l'aria ed il nitrox 32 ma non è cosi - queste "vie di mezzo" non uniscono il meglio delle due miscele come tu ritieni (per me sbagliando), ma, al contrario ti porti dietro solo il peggio delle due miscele: iperossia e narcosi, avendo come contropartita 2 minuti che sono il nulla del nulla in termini decompressivi.

                Mi spiace ma per me questo tuo modo di ragionare mette in evidenza un'acerba esperienza fatta spesso di luoghi comuni in cui la decompressione viene vista come il problema.
                Insegui le farfalle (due minuti di decompressione) ma non vedi le vere belve (i problemi reali).

                L'aria in immersioni come l'Haven o l'Isuela è già tirata per i capelli, figuriamoci i nitrox.

                Diverso dire, uso come miscela di fondo l'aria ma, in risalita, dai -21 metri in poi passo al nitrox 50% con l'uso di una stage.

                Primo la scelta del nitrox 50 è volta principalmente a garantire una maggiore scorta di gas (vedi prima premessa) cosa che non è l'O2 al 100%.
                Fare la decompressione anche in nitrox 50 sicuramente si genera un effetto maggiore rispetto all'uso del nitrox 27 come miscela di fondo.

                Il fatto che si fa un corso nitrox non vuol dire essere obbligati ad usarlo sempre e comunque.

                Cordialmente
                Rana











                Commenta


                • Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                  Ciao CGL.
                  Rispondo alla tua domanda e contemporaneamente do anche una mia opinione (che in quanto tale non ha valore assoluto) a quanto scritto da LeosubV60 .

                  Ora veniamo alle immersioni Haven e Isuela.

                  Sono immersioni che iniziano dai -20 metri circa (l'Haven -30 più o meno e l'Isuela -18 più o meno) ergo pronti via tagliano fuori la battimetrica che costituisce il "core" stesso delle miscele nitrox che sono i -20 metri.
                  L'Haven addirittura inizia a -30 che è il confine del nitrox "ricreativo" ossia usato come miscela di fondo al posto dell'aria.


                  LeosubV60,sei convinto che il nitrox 27 sia una via di mezzo tra l'aria ed il nitrox 32 ma non è cosi - queste "vie di mezzo" non uniscono il meglio delle due miscele come tu ritieni (per me sbagliando), ma, al contrario ti porti dietro solo il peggio delle due miscele: iperossia e narcosi, avendo come contropartita 2 minuti che sono il nulla del nulla in termini decompressivi.

                  Mi spiace ma per me questo tuo modo di ragionare mette in evidenza un'acerba esperienza fatta spesso di luoghi comuni in cui la decompressione viene vista come il problema.
                  Insegui le farfalle (due minuti di decompressione) ma non vedi le vere belve (i problemi reali).

                  L'aria in immersioni come l'Haven o l'Isuela è già tirata per i capelli, figuriamoci i nitrox.

                  Diverso dire, uso come miscela di fondo l'aria ma, in risalita, dai -21 metri in poi passo al nitrox 50% con l'uso di una stage.

                  Primo la scelta del nitrox 50 è volta principalmente a garantire una maggiore scorta di gas (vedi prima premessa) cosa che non è l'O2 al 100%.
                  Fare la decompressione anche in nitrox 50 sicuramente si genera un effetto maggiore rispetto all'uso del nitrox 27 come miscela di fondo.

                  Il fatto che si fa un corso nitrox non vuol dire essere obbligati ad usarlo sempre e comunque.

                  Cordialmente
                  Rana
                  ribattendo che: Isuela e Haven in Nitrox l'hai tirata fuori tu, con tutti i ragionamenti ad essi dedicati

                  ognuno ha ovviamente i suoi punti di vista, dovuti alla propria esperienza. per te 2 minuti sono niente, per me che sono fresco fresco di brevetto Deep, e che ho visto meno di 10 relitti,in totale sono tanto!

                  per me quei 2 sono il tempo NDL in più che leggo in una situazione nuova e inusuale.
                  per me quei 2 minuti sono una tranquillità maggiore. tanti fanno immersioni impostando il computer a 1.5, io non ho mai passato l'1.4.. la mia PPo2 è ampiamente nei margini di sicurezza, secondo quanto insegnano varie didattiche. Non è così? se non lo è sarei curioso di saperne gli argomenti. (e imparare)
                  L'iperossia a 1.3 è pericolosa?

                  per me quei 2 minuti sono una nuova esperienza con una miscela diversa da quella che respiro da quando sono nato. Ha così poco senso passare da un 21 ad un 27? oppure tutti i sub ricreativi dovrebbero un giorno passare direttamente ad una stage senza nessun passo intermedio? il 32 l'ho usato, ma non su un relitto a 40 metri...!

                  sono sicuramente acerbo data la mia limitata esperienza, infatti leggo e studio tutto quello che trovo per imparare tutte le sfaccettature della subacquea (anche la tua interessantissima dispensa), e trovo che anche 2 minuti di margine con un fondo che renda impossibile raggiungere anche l'1.5 (non dico l'1.6) di PPo2 siano un bene (per la mia situazione) anzichè un male. Risalgo a 1 minuto dal NDL e non a 0, giusto per stare cauto.

                  2 minuti per te sono pochi come vantaggio, ma se con il nitrox passo da una immersione da 7 minuti ad una da 9, (che sono solo 2 minuti )allungandola di oltre 1/4 di tempo sul relitto, questo mi permette una maggiore tranquillità di qualsiasi cosa io stia facendo, mi fa godere meglio l'esperienza in tranquillità. mi fa consumare meno perchè posso pinneggiare in modo piu calmo per riuscire a vedere tutto, nel caso volessi. é così folle?

                  ora che il nitrox lo uso.. ho un minimo di padronanza con alcuni concetti che mi farebbero comprendere meglio ancora un corso di EAN50, concetti provati in acqua e gradualmente assimilati. Molti miei compagni di immersione fanno quello che fai tu, aria e 50, ma hanno anche una padronanza dell'attrezzatura che io sto costruendo piano piano.

                  capisco bene il tuo punto, e conosco il mio.

                  cordialmente
                  Leo

                  Commenta


                  • Ciao Leo.

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    ribattendo che: Isuela e Haven in Nitrox l'hai tirata fuori tu, con tutti i ragionamenti ad essi dedicati
                    Mi scuso inizialmente pensavo che volevi fare l'Isuela con il nitrox e... sono stato io ad accennare all'Haven.
                    In questo ultimo mio intervento a CGL che domandava il perché (se ho capito bene) non sia molto conveniente usare il nitrox in queste immersioni.

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    ognuno ha ovviamente i suoi punti di vista, dovuti alla propria esperienza. per te 2 minuti sono niente, per me che sono fresco fresco di brevetto Deep, e che ho visto meno di 10 relitti,in totale sono tanto!
                    T'invito a non ragionare in questo modo.
                    Io non sono un avversario da abbattere a colpi di semantica.

                    A me non frega nulla di vincere il punto, sei libero di fare tutto quello che vuoi, ci mancherebbe.
                    Rimane il fatto che scrivi in un forum aperto a tutti, hai il diritto di scrivere qualsiasi cosa ma devi anche accettare le critiche, questo non vuol dire cambiare idea se non lo reputi corretto.

                    Cosa vuol dire: "per me fresco di brevetto Deep"

                    Per quale motivo le tue scelte sarebbero corrette se le analizzo dal punto di vista di un neofita ?

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    per me quei 2 sono il tempo NDL in più che leggo in una situazione nuova e inusuale.
                    Due minuti di NDL non sono un parametro che incide in una programmazione a -40 metri.

                    Guarda a -40 metri parlare di curva di sicurezza è un approccio un pochino "superficiale" nel senso che non hai di fatto un tempo significativo per rimanere in curva anche se lo "aumenti" di 2 minuti con il nitrox 27 .....

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    per me quei 2 minuti sono una tranquillità maggiore. tanti fanno immersioni impostando il computer a 1.5, io non ho mai passato l'1.4.. la mia PPo2 è ampiamente nei margini di sicurezza, secondo quanto insegnano varie didattiche. Non è così? se non lo è sarei curioso di saperne gli argomenti. (e imparare)
                    L'iperossia a 1.3 è pericolosa?
                    Se 2 minuti in più di NDL sono, per te, l'elemento che in un immersione a -40 metri t'infonde sicurezza e maggiore tranquillità, chi sono io per toglierti queste certezze.

                    Nessun problema, vedo che hai studiato: in Ean 27 a - 40 metri dove regna una pressione assoluta di 5 bar vuol dire respirare l'O2 a 1,35 bar.
                    In aria equivale a respirare 1,05 bar.
                    Questo genera 2 minuti di NDL calcolati si un computer ricreativo.

                    Devo chiederti scusa, effettivamente se lo scopo è immergersi a -40 metri rimanendo in curva di sicurezza, il tuo ragionamento è ineccepibile ma in questo caso è sbagliata la premessa rimanere tassativamente in curva di sicurezza a -40 metri.

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    per me quei 2 minuti sono una nuova esperienza con una miscela diversa da quella che respiro da quando sono nato. Ha così poco senso passare da un 21 ad un 27? oppure tutti i sub ricreativi dovrebbero un giorno passare direttamente ad una stage senza nessun passo intermedio? il 32 l'ho usato, ma non su un relitto a 40 metri...!
                    Si, per me, ha veramente poco senso a -40 metri il 27 al posto del 21.

                    Ma è difficile capirci, per te 2 minuti in più di NDL sono una nuova esperienza ...... se cosi, comprendo benissimo le tue reazioni, certo mi chiedo che tipo di corso DEEP hai fatto.

                    Scusami anche noi abbiamo il terzo livello ricreativo a -40 metri in curva che noi facciamo rigorosamente abbinato al brevetto decompressione ergo fuori curva, proprio perché non ha molto senso parlare di -40 metri e curva di sicurezza.
                    L'unica cosa che mi permetto di dire che questo non è certo un corso DEEP.

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    sono sicuramente acerbo data la mia limitata esperienza, infatti leggo e studio tutto quello che trovo per imparare tutte le sfaccettature della subacquea (anche la tua interessantissima dispensa), e trovo che anche 2 minuti di margine con un fondo che renda impossibile raggiungere anche l'1.5 (non dico l'1.6) di PPo2 siano un bene (per la mia situazione) anzichè un male. Risalgo a 1 minuto dal NDL e non a 0, giusto per stare cauto.
                    Ma di cosa parliamo .....
                    Risalgo un minuto al fuori curva .....

                    Comprendo che abbiamo modi diversi d'intendere un immersione e -40 metri.
                    Il tempo di curva, per me a -40 metri, è un qualcosa che neanche considero, l'immersione è di fatto fuori curva, tu al contrario consideri la curva di sicurezza un canone assoluto comprendo che il discorso cambia.

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    2 minuti per te sono pochi come vantaggio, ma se con il nitrox passo da una immersione da 7 minuti ad una da 9, (che sono solo 2 minuti )allungandola di oltre 1/4 di tempo sul relitto, questo mi permette una maggiore tranquillità di qualsiasi cosa io stia facendo, mi fa godere meglio l'esperienza in tranquillità. mi fa consumare meno perchè posso pinneggiare in modo piu calmo per riuscire a vedere tutto, nel caso volessi. é così folle?
                    La "follia" non è nella logica del tuo ragionamento ma nei numeri che usi.

                    7 minuti o 9 minuti non sono un tempo su cui poter applicare la tua logica perché è troppo breve il lasso di tempo che consideri.
                    Della serie affermare di riuscire a vedere tutto in 7 minuti o parliamo di un relitto che non sia più grande di una vasca da bagno o il tuo ragionamento non sta in piedi.

                    Ma secondo te, seguo il tuo ragionamento, io pago un diving per portarmi su un relitto a -40 metri e fare un immersione che dura dal momento in cui metto giù la testa, al momento in cui risalgo la bellezza di 18 minuti ?

                    Su 18 minuti di run time tu parli di vedere tutto in tranquillità ..... ora comprendi perché le tue parole dal punto di vista del concetto sono corrette, ma, nei numeri sono "folli".

                    Fammi capire effettivamente se non usi il nitrox 27 la tua immersione durerebbe, tutta, al massimo 16 minuti.

                    Di seguito i conti che ho fatto, per correttezza:
                    Considero 2 minuti per scendere a -40 metri (qui sono ottimista) + 7 o 9 minuti di fondo (a seconda che si usi aria o nitrox 27), 4 minuti per risalire più la tappa di rispetto di 3 minuti a -5 metri totale 16 minuti se non uso il nitrox (7 di fondo) o 18 minuti se uso il nitrox 27 (9 minuti di fondo).

                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    ora che il nitrox lo uso.. ho un minimo di padronanza con alcuni concetti che mi farebbero comprendere meglio ancora un corso di EAN50, concetti provati in acqua e gradualmente assimilati. Molti miei compagni di immersione fanno quello che fai tu, aria e 50, ma hanno anche una padronanza dell'attrezzatura che io sto costruendo piano piano.
                    Scusa ma se hai fatto un corso hai appreso le abilità e di conseguenza non regge il tuo ragionamento, altrimenti devo pensare che il corso non ti ha portato a padroneggiare la corretta tecnica e quindi sei stato
                    brevettato pur non avendo le abilità richieste.

                    Se non hai fatto il corso e sei un autodidatta la cosa è comprensibile ma il modo che hai scelto non è corretto, non stai investendo nella formazione e questo per me è un errore.
                    Originariamente inviato da LeosubV60 Visualizza il messaggio
                    capisco bene il tuo punto, e conosco il mio.
                    Il tuo punto di vista io non lo comprendo ma apro la discussione a tutte le persone che in questo forum stanno seguendo per capire eventualmente dove io "devio" da ciò che è corretto ritenere giusto.

                    Cordialmente
                    Rana

                    Commenta


                    • Ho letto con molto interesse quanto ha scritto RANA e mi associo alle sue perplessita'
                      In piu' io non riesco a capire tutto questo timore della decompressione che io considero logica conseguenza del fare una immersione
                      Avendo abbastanza aria ed un controllo decente dell'assetto non vedo quale problema ci sia nel trascorrere del tempo a quote decompressive guardando i pescetti
                      Per quanto riguarda il nitrox io respiro solo aria e non mi pongo proprio il problema
                      Ai miei tempi si usavano le tabelle e da subito dopo il corso basic i miei istruttori mi hanno portato intorno ai 40 metri con decompressioni leggere
                      Io mi sentivo in ottima compagnia e non mi sono mai tirato indietro
                      Ma che senso avrebbe avuto fare chilometri da Milano a Lavagna, pagare benzina e tutto il resto per stare anche a fare una immersione limitata?
                      E con il senno di poi erano tutti prudentissimi, anche troppo.
                      Non voglio istigare alla trasgressione ma essere troppo ligi secondo me non fa bene
                      Con simpatia
                      Paolo
                      Paolo

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio
                        Ciao Leo.

                        T'invito a non ragionare in questo modo.
                        Io non sono un avversario da abbattere a colpi di semantica.

                        A me non frega nulla di vincere il punto, sei libero di fare tutto quello che vuoi, ci mancherebbe.
                        Rimane il fatto che scrivi in un forum aperto a tutti, hai il diritto di scrivere qualsiasi cosa ma devi anche accettare le critiche, questo non vuol dire cambiare idea se non lo reputi corretto.


                        Cordialmente
                        Rana
                        grazie della risposta.
                        lo sapevo che sarebbe uscito un casino nel momento in cui ho commentato

                        ll forum io Rana lo intendo come un BAR, come tutto quello che è discorrere fuori da un'aula didattica.

                        Anche nei bar ci sono ottimi spunti di discussione e di riflessione, cosi come si può imparare da qualsiasi uomo una cosa o più. dal dottore a chi non lo è. basta voler imparare. impara l'arte e mettila da parte.

                        A scuola mi hanno insegnato a fare una domanda quando non capisco e sto imparando.

                        A scuola a volte si fanno anche domande stupide e si viene messi sulla graticola dal professore, ma a me non è mai importato e non importa, SE NEL PROCESSO IMPARO.

                        La tua risposta me la leggerò e analizzerò con la calma che merita, non per la semantica ma per il contenuto.

                        Forse non ti è chiaro che: "io non ho capito leggendo qui perchè c'è questo astio per il nitrox, ho esposto il mio caso e volevo capire perchè non andrebbe bene".
                        Altrimenti me ne sarei stato zitto a guardare video di gattini in rete

                        Mica voglio entrare e rompere le balle a chi scrive dispense di subacquea e ha milioni di post sul forum!

                        La mia breve 'carriera' subacquea mi ha portato fino ad ora a tuffi ricreativi, e al momento nessun corso che ho fatto mi ha portato ad andare fuori curva. "nessun corso mi ha insegnato ad andare fuori curva". Io ho sempre avuto un approccio lento e costante nelle cose, e mi muove la voglia di imparare, sempre. Il passo più lungo della gamba non lo voglio fare. Piccoli passi misurati, ma costanti.

                        Nei tuoi commenti e di paolo55 leggo "timore della decompressione", vi chiedo, nel vostro primo tuffo sul relitto avete usato aria + ean50? siete andati fuori curva DURANTE il corso? L'istruttore come l'ha presa? Appena brevettati dal corso avete fatto subito fatto un tuffo con deco?

                        Un subacqueo deve 'nascere imparato'? deve passare da muta umida a hogartiana e trimix in un tuffo?

                        lo so che il mio è un tono provocatorio, ma leggetelo sempre come un tono da bar.
                        E' difficile capire il tono scrivendo. da entrambe le parti.

                        per come sono fatto non prenderei deco se non sapessi gestire la deco, prima farei uno (o più) corsi al riguardo.. e leggerei uno (o più) libri al riguardo. Non mi è mai piaciuto "improvvisare" se all'improvvisazione è associato un fattore di rischio. Se a scuola scuola guida ero un bravo studente, anche nella subacquea mi piace stare nei parametri.
                        Poi... presa la patente e fatta l'esperienza, nulla mi ha impedito di girare in pista e di fare a manetta il Mad Sunday dell'Isola di Man. Spero che l'esempio sia chiaro!

                        ora vi chiedo:

                        Secondo voi cosa dovrebbe fare un subacqueo che:
                        durante il corso di relitto 3 anni fa vede Cargo Armato e Bettolina (in EAN32), poi per 3 anni non fa altro che veloci tuffi ricreativi entro i 22 metri (per godermi il mio piccolino appena nato), e quest'anno post lockdown fa le immersioni su relitto a 40 metri in aria (durante il corso Deep) su Equa e Concordia?
                        rifarle in Nitrox per vedere le differenze sia in immersione che sul proprio corpo è cosi sciocco? con una %o2 che dire conservativa è poco?

                        [[[ Altro discorso-----> Quando risalgo da un tuffo usando il nitrox mi sento estremamente meglio, (è un placebo? dovrei rinunciare a sentirmi meglio? Il giorno dopo/giorno stesso sul lavoro almeno non sono a pezzi!) ]]]

                        Quale sarebbe il passo successivo che consigliereste? Non lo chiedo in tono critico, lo chiedo in tono di discussione. VOGLIO IMPARARE.
                        Sono curioso di sapere quali sono i passaggi che altri subacquei fanno (e hanno fatto) per capire anche io cosa fare.

                        Quale sarebbe il percorso più logico per un subacqueo ricreativo che vuole imparare ancora un pò? non mi interessano le profondità, nella mia zona mi accontento dei 40 metri o poco più. Al massimo arriverò all'Isuela, e un giorno (tra un bel pò) all'Haven.
                        Il lavoro non mi da il tempo di trasferte lunghe, quindi la realtà che devo affrontare è questa.

                        non potreste però darmi dei consigli su cosa fare se non sapete il mio punto attuale:

                        Per darvi un'idea di me: quest''anno:
                        ho cominciato ad usare la muta stagna
                        ho cominciato ad usare la pinneggiata a rana. prima soffrivo di crampi, tra stagna e pinneggiata sembrano scomparsi o quasi.
                        ho ancora un gav ricreativo. cito:"Leo sei inguardabile con quella stagna e quel gav li"
                        sono passato da un octopus a 2 primi stadi in ottica di sicurezza
                        ho fatto lanci con l'SMB ad ogni tuffo
                        ho cominciato ad usare il wetnote
                        mi sono fatto prestare un gav tutto dietro e una torcia con canister per capire la differenza col mio gav ricreativo
                        Ho imparato/sto imparanto a gestire una telecamera sott'acqua
                        Ho tolto (rispetto a giugno) 3 kg di zavorra sia con la semistagna che con la stagna. (in parte ispirato dalla dispensa di Rana, lo scrivo sinceramente)

                        Con i cambiamenti che ho fatto quest'anno anche quei famosi 2 minuti mi hanno fatto comodo Rana !
                        (e sono 2 minuti di video in più)

                        Poi.. scrivo sul forum e leggo risposte come "il nitrox così non ha senso", "2 minuti in più non servono a niente", relitto in aria e EAN50, "timore della decompressione".

                        tutto ok, tutto giusto. ma forse.. (forse) è giusto per chi lo dice ed è GIA arrivato ad un certo livello di carriera subacquea.
                        vale anche per chi sta "cominciando"?

                        che faccio? attacco una stage e un bibo al mio gav ricreativo?

                        ora:
                        Sto per cominciare ad usare (meteo permettendo) un gav tutto dietro (preso usato, attualmente in revisione) Continuerò e a lavorare su assetto e pinneggiata per applicarli meglio all'immersione e ai video sub, che ho scoperto mi piacciono. Voglio imparare bene la pinneggiata all'indietro. Mi da una noia enorme l'idea di poter danneggiare una gorgonia/altro.
                        (mi allenerei anche in piscina, ma nella mia provincia di 2 città non ne funziona una)

                        Sto trovando molto interessante il libro "scuba confidential", il prossimo in lista è "oltre la curva" per la gioia di chi ha commentato

                        sono aperto a suggerimenti e critiche, sempre!


                        Sicuramente quello che faccio ha vantaggi limitati e svantaggi (limitati per fortuna anche loro), ma onestamente ditemi... faccio così male a provare qualcosa di nuovo che conosco, prima di provare qualcosa di nuovo che .... al momento non conosco?

                        Cordialmente,
                        Leonardo.





                        Commenta


                        • Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                          Ciao CGL.
                          Rispondo alla tua domanda e contemporaneamente do anche una mia opinione (che in quanto tale non ha valore assoluto) a quanto scritto da LeosubV60 .
                          Ciao, grazie per la risposta,
                          mi scuso ma la mia era proprio una cavolata, leggendo immersioni aria e nitrox mi sono concentrato solo sulle parole, ho dato per scontato che fosse tutto ok senza approfondire i dati,
                          concordo sul fatto che per 2 minuti il gioco non valga la candela.

                          Commenta

                          Riguardo all'autore

                          Comprimi

                          Sbiriguda Per saperne di più su Sbiriguda

                          Statistiche comunità

                          Comprimi

                          Attualmente sono connessi 57 utenti. 0 utenti e 57 ospiti.

                          Il massimo degli utenti connessi: 1,037 alle 06:32 il 14-01-2020.

                          Scubaportal su Facebook

                          Comprimi

                          Sto operando...
                          X