Open vs Advanced

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Open vs Advanced

    Ciao a tutti, per qualche mese non ho scritto ma adesso avrei bisogno di un consiglio, amo veramente la subacquea ma al momento mi sono dovuto fermare al brevetto open per ragioni di tempo e di budget. Progettando in teoria di fare il corso advanced nel mese di Giugno-Luglio, mi e' stato detto da un diving di cui mi sono gia' servito che il corso advance mi farebbe diventare un sub completamente indipendente, per un totale di.....400 euro.
    Business a parte, al di la' della profondita' che per brevetto posso raggiungere, a quali limitazioni in genere andrei incontro ?
    Grazie

  • #2
    Il prezzo proposto per l'ADV è nella media visto che di solito varia tra i 360 e 440 anche in base anche a quante immersioni sono previste, se ci sono o meno ore in bacino delimitato e se si quante etc etc.

    Originariamente inviato da lucamatte06 Visualizza il messaggio
    Business a parte, al di la' della profondita' che per brevetto posso raggiungere, a quali limitazioni in genere andrei incontro ?
    Grazie
    Alle limitazioni che tu stesso in coscienza, e sulla base delle capacità ed esperienza che ritieni di aver acquisito ti imponi.

    L'indipendenza non la si acquisisce facendo un corso, ma immergendosi spesso, facendo tuffi in posti diversi, con gente diversa, con diving diversi, leggendo, studiando i messaggi che il tuo computer ti da, e mettendo continuamente in pratiche quelle poche buone pratiche che probabilmente ti sono già state insegnate nell'OWD, tra tutte importantissima è la pianificazione.

    Con questo non voglio dire che il corso ADV non sia utile, ma semplicemente che per fare subacquea serve testa e disciplina. Come specialità dell'ADV ti consiglio vivamente la notturna ed orientamento e navigazione.

    In questa maniera hai le basi per diventare un subacqueo indipendente, diventarlo dipende da te e tutto succederà pian pianino.

    I limiti ufficiali invece sono i 30mt in curva. Ma vedrai che pian piano che i consumi si ridurranno tutto si traslerà di conseguenza...
    Ultima modifica di Tonnetto; 31-01-2019, 12:40.
    YouTube

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da lucamatte06 Visualizza il messaggio
      Ciao a tutti, per qualche mese non ho scritto ma adesso avrei bisogno di un consiglio, amo veramente la subacquea ma al momento mi sono dovuto fermare al brevetto open per ragioni di tempo e di budget. Progettando in teoria di fare il corso advanced nel mese di Giugno-Luglio, mi e' stato detto da un diving di cui mi sono gia' servito che il corso advance mi farebbe diventare un sub completamente indipendente, per un totale di.....400 euro.
      Business a parte, al di la' della profondita' che per brevetto posso raggiungere, a quali limitazioni in genere andrei incontro ?
      Grazie
      Ciao.

      Non entro nel merito del brevetto advanced dato che io seguo un altra didattica con standard leggermente diversi, lascio questo aspetto della domanda alle risposte di chi può parlare avendo fatto questo percorso nello specifico.

      Premesso che è molto difficile dire quando un subacqueo è "autonomo", non voglio fare della facile retorica ma io stesso che posso vantare un grado superiore all'advanced non sono sempre e comunque un subacqueo autonomo, questo perché se affronto scenari a me nuovi inevitabilmente fino a quando non ho compreso e costruito una mia esperienza specifica ho bisogno comunque d'essere affiancato da persone più esperte di me in quel contesto - per tanto tutti i miei brevetti non valgono e non mi rendono nello specifico autonomo sempre e comunque.

      Rimane il fatto che tutte le didattiche prevedono una progressione nel percorso formativo strutturata in livelli.
      Se sei appassionato come dici è inevitabile desiderare e percorrere una formazione che ti possa far crescere e formare in termini di conoscenze ed esperienze, questo percorso, qualunque didattica scegli, è comunque formato dal susseguirsi di diversi corsi.

      La mia considerazione è inerente al costo postato € 400,00 cosi non dici nulla - se hai postato il costo specifico è perché magari speri in un commento ma cosi è possibile dire nulla dato che può sembrare tanto ma potrebbe anche rivelarsi un'ottima offerta.

      Se in questo prezzo sono comprese le uscite didattiche in barca, sussidi didattici, assicurazioni, lezioni ecc, ecc, il costo della richiesta brevetto, l'eventuale noleggio attrezzatura trovo che ci può stare benissimo, addirittura potrebbe essere un ottima offerta.
      Altri possono dire che ti fanno € 200,00 ma se poi ti devi pagare le immersioni e le immersioni dell'istruttore, e poi i costi per la richiesta brevetto ecc, ecc, ecco qui che alla fine potresti trovarti a spendere di più.

      Per cui, economicamente, chiedi bene se il costo indicato è comprensivo di tutto compreso le uscite in mare e qualora lo preveda il corso anche le uscite in barca con l'istruttore, i costi di richiesta brevetto di affiliazione alla didattica ecc, ecc.

      Cordialmente
      Rana



      Commenta


      • #4
        Il concetto, a parte il discorso soldi corso, e' che mi sento veramente alla scuola elementare e il mio ego ne potrebbe risentire (scherzo), sento fortemente il bisogno e il desiderio di avanzare di grado ma non so se quest'anno saro' in grado di prendere parte al corso, pertanto mi dovro' "accontentare" di rimanere un po' nelle retrovie.
        Il corso che mi hanno proposto soi sviluppa in 2 gg e comprende 5 immersioni e un ripasso della teoria

        Commenta


        • #5
          A mio parere sei autonomo quando decidi di andare. Vai, fai quello che hai decido di fare e non devi rendere conto a nessuno di quello che hai fatto.
          Per tutto questo potrebbe non essere necessario un brevetto oppure potrebbero non bastarne molti
          Paolo
          Paolo

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da lucamatte06 Visualizza il messaggio
            Il concetto, a parte il discorso soldi corso, e' che mi sento veramente alla scuola elementare e il mio ego ne potrebbe risentire (scherzo), sento fortemente il bisogno e il desiderio di avanzare di grado ma non so se quest'anno saro' in grado di prendere parte al corso, pertanto mi dovro' "accontentare" di rimanere un po' nelle retrovie.
            Il corso che mi hanno proposto soi sviluppa in 2 gg e comprende 5 immersioni e un ripasso della teoria

            Facciamo una premessa: il termine "advanced" viene usato in vari modi dalle diverse didattiche.
            Diciamo che sei interessato ad un corso di 2° livello, quello subito successivo al corso open e che abilita ad immersioni fino a 30mt. A questo si sono uniformate quasi tutte le didattiche.

            Detto questo, la funzione di questo corso, come di tutti gli altri, è quello di darti delle informazioni teoriche e pratiche. Queste informazioni dovranno essere le basi e i limiti delle tue immersioni future, almeno fin quando la pratica e l'ulteriore addestramento non ti portino ad un passo successivo.
            Se l'istruttore che hai scelto sarà onesto, ti dirà già dalla prima immersione di corso (oppure una check dive preventiva), se è il caso di continuare oppure se è meglio fare un po' di immersioni prima.
            Finito il corso non sarai eccezionalmente più capace di prima, ma avrai maggiore coscienza di dove andare a lavorare per migliorare. Forse anche una migliore consapevolezza di cosa ti piace e cosa no.
            Fai attenzione perché "Seguire pedissequamente gli standards, stretta di mano, money, ciao." Purtroppo è uso comune con il corso ADV più che con l'open.
            Fa felice le didattiche, ma di te un pessimo sub e del tuo istruttore un pessimo insegnante.

            P.S. fare il corso in 2 giorni è possibile, ma un po' tirato dai capelli, se non hai problemi di tempo chiedi che venga un po' allungato, datti tempo di far sedimentare le informazioni avute e, soprattutto, di prendere coscienza degli errori.

            www.bludivecenter.com

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da lucamatte06 Visualizza il messaggio
              Il concetto, a parte il discorso soldi corso, e' che mi sento veramente alla scuola elementare e il mio ego ne potrebbe risentire (scherzo), sento fortemente il bisogno e il desiderio di avanzare di grado ma non so se quest'anno saro' in grado di prendere parte al corso, pertanto mi dovro' "accontentare" di rimanere un po' nelle retrovie.
              Il corso che mi hanno proposto soi sviluppa in 2 gg e comprende 5 immersioni e un ripasso della teoria
              Un consiglio spassionato... prova a sentire anche qualche circolo sub della tua zona non solo diving, e senti cosa ti propongono ... non fermarti alla prima boa ...
              Ultima modifica di Tonnetto; 31-01-2019, 20:33.
              YouTube

              Commenta


              • #8
                io per l'advance preso pochi mesi fa ho speso sui 200€ con Padi ; 400€ mi sembrano un po esagerati . solitamente sono 5 lezioni di teoria e 5 immersioni tra le varie specialita' ( deep , relitto, notturna , immersione altitudine, fotografia ,orientamento con bussola ecc ) naturalmene nei 200€ non sono comprese le uscite, quindi se conto la spesa poi tra spostamenti noleggio bombole ecc forse si arriva a 400€ .cmq e' un bel brevetto . secondo me piu' che i brevetti conta cmq avere a fianco persone con esperienza con cui immergerti e tanta passione . i brevetti sono burocrazia e soldi ; tanto quando vai sotto alla fine sei cmq tu il responsabile di te stesso , quindi sei tu che conosci i tuoi limiti .

                Commenta


                • #9
                  Non so se è una mia impressione, ma il corso open a me è sembrato più importante di quello advanced... voglio dire che per quello che ho visto, per diventare autonomo le competenze in assoluto più importanti sono quelle basiche che ti insegnano nel corso open perfezionate sempre di più con l'esperienza. Il corso advanced PADI a mio giudizio è utile ma in un certo senso meno del corso open

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Sbiriguda Visualizza il messaggio
                    Non so se è una mia impressione, ma il corso open a me è sembrato più importante di quello advanced... voglio dire che per quello che ho visto, per diventare autonomo le competenze in assoluto più importanti sono quelle basiche che ti insegnano nel corso open perfezionate sempre di più con l'esperienza. Il corso advanced PADI a mio giudizio è utile ma in un certo senso meno del corso open
                    ​Ciao,
                    io difendo i corsi, se fatti bene.
                    Sono il mezzo migliore per acquisire capacità e conoscenze.

                    Ovviamente apprese le tecniche con le dovute conoscenze (dopo il corso) si ha appreso quel tanto che permette d'iniziare - sottolineo iniziare a raccogliere esperienze nell'ambito di ciò che il corso ha come scopo, e, soprattutto, di farlo in sicurezza.

                    I corsi sono la via più breve e sicura per imparare ad iniziare a fare.
                    Il fai da te, nell'ambito della subacquea, per me ci espone a inutili rischi, senza contare che per raggiungere l'analogo risultato che si otterrebbe tramite un corso ci si mette molto ma molto più tempo.

                    Per me non c'è un corso migliore, l'open che per quanto riguarda la didattica che seguo è per me il corso "base" è il primo, senza questo non si va sott'acqua (se non improvvisando con notevoli pericoli), in tal senso è fondamentale ma dire che è il corso che ti forma più degli altri, secondo me è sbagliato.

                    Dipende da cosa vogliamo fare, se per noi la subacquea è un attività all'interno di quello che prevede il corso open (o per me base) questo corso è in grado di fornire tutte le conoscenze e le abilità per affrontare questa tipologia d'immersioni.
                    Sarà poi la nostra capacità di raccogliere esperienza a renderci sempre più bravi ed autonomi all'interno delle immersioni previste in questo primo corso, questo è per me assolutamente vero.
                    Non considero vero il fatto che con l'esperienza di un corso open e di quello che possiamo apprendere nella nostra attività svolta nell'ambito di ciò che è lecito fare come subacquei brevettati "open" - noi maturiamo l'esperienza per andare oltre .....

                    E' come alcune "guide" che ti guardano e ti dicono: io ho 6000 immersioni .... come a dire: io sono esperto.
                    Ma ..... se le tue 6000 immersioni sono la ripetizione della medesima immersione, ripetuta seimila volte, sarai un fenomeno in quell'immersione ma una "pippa" nel resto.

                    Cosi un base che da anni s'immerge, sarà bravo finché vuoi nell'ambito d'immersioni in curva nei primi 20 metri circa ma sicuramente non sarà mai un esperto d'immersioni a -40 metri fuori curva, in ambiente narcotico.
                    E dirò di più - diffido tantissimo di chi con un brevetto open pretende di vantare esperienza oltre quello per cui è abilitato, solo perché lo fa .....
                    Il problema che spesso il fare è facile, scendere di più se non succede nulla non comporta nulla rispetto a quanto già si fa a -20 metri ma il fatto che non sia successo nulla non vuol dire che si è anche in grado di non far succedere nulla.
                    Inoltre questi "fenomeni" in genere sono quelli che non curano la teoria, non sanno neanche fare un calcolo corretto ma si fiondano a -40 ....

                    Io penso che si dovrebbe dare molta più importanza alla buona formazione.
                    Io penso che tutti i corsi se fatti bene sono esperienze importanti e servono.

                    Il resto dipende da quello che ci piace fare, ma se ci vogliamo spingere oltre quello per cui siamo abilitati doppiamo investire nella buona formazione.

                    Se poi il corso open per quello che rappresenta per noi la subacquea è sufficiente bene, non c'è nessun obbligo a fare altri corsi, purché non si pretenda di andare oltre.

                    Cordialmente
                    Rana





                    Ultima modifica di RANA; 01-02-2019, 12:08.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da pagno Visualizza il messaggio
                      io per l'advance preso pochi mesi fa ho speso sui 200€ con Padi ; 400€ mi sembrano un po esagerati . solitamente sono 5 lezioni di teoria e 5 immersioni tra le varie specialita' ( deep , relitto, notturna , immersione altitudine, fotografia ,orientamento con bussola ecc ) naturalmene nei 200€ non sono comprese le uscite, quindi se conto la spesa poi tra spostamenti noleggio bombole ecc forse si arriva a 400€ .cmq e' un bel brevetto . secondo me piu' che i brevetti conta cmq avere a fianco persone con esperienza con cui immergerti e tanta passione . i brevetti sono burocrazia e soldi ; tanto quando vai sotto alla fine sei cmq tu il responsabile di te stesso , quindi sei tu che conosci i tuoi limiti .

                      Scusami ma con 200€ ci fai a malapéna la revisione all'attrezzatura che si usa in un corso.
                      Un corso ADV con
                      - 5 immesioni comprese (magari dalla barca)
                      - manuale
                      - attrezzatura
                      - lezioni di teoria
                      - fatto con non più di 4 allievi
                      - ricevuta fiscale
                      fatica, e molto, a stare dentro i 350€.
                      Io, per esempio, non ci starei dentro, ma vale anche per il 99% delle scuole/associazioni non a fini di lucro.

                      Chi chiede meno fa, giustamente, un investimento su un subacqueo futuro, oppure sforbicia da qualche parte: non ci sono alternative.
                      www.bludivecenter.com

                      Commenta


                      • #12
                        A un certo punto la padi ha tolto il corso basic, cambiato l' open e ridotto l' advanced a 30 metri.
                        Todos caballeros !
                        Rana ha perfettamente ragione quando sottolinea l' importanza della formazione e potremmo riportare questo concetto in tutti i campi sia in ambito ricreativo che professionale.
                        La pratica del tutti fenomeni e' purtroppo troppo diffusa e la subacquea e' solo un esempio.
                        Poi si vedono "insegnanti" o "guide" che dovrebbero tornare ad occuparsi degli ombrelloni o barcaioli che si perdono gli ancoraggi o peggio i subacquei.
                        Ma anche insegnanti di judo che non sanno cadere o sedicenti professionisti di vari settori lavorativi che si perdono in un bicchiere di acqua.
                        La realta' è che nella formazione non si possono fare sconti e che tutte le lacune prima o poi si pagano a caro prezzo.
                        A meno di continuare a fare sempre e solo le stesse cose e guai uscire dai binari
                        E mi domando come si faccia a vivere in questo modo senza sentire il bisogno di migliorarsi
                        E' come volere passare tutta la propria vita seduti al bar
                        Paolo
                        Paolo

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                          Scusami ma con 200€ ci fai a malapéna la revisione all'attrezzatura che si usa in un corso.
                          Un corso ADV con
                          - 5 immesioni comprese (magari dalla barca)
                          - manuale
                          - attrezzatura
                          - lezioni di teoria
                          - fatto con non più di 4 allievi
                          - ricevuta fiscale
                          fatica, e molto, a stare dentro i 350€.
                          Io, per esempio, non ci starei dentro, ma vale anche per il 99% delle scuole/associazioni non a fini di lucro.

                          Chi chiede meno fa, giustamente, un investimento su un subacqueo futuro, oppure sforbicia da qualche parte: non ci sono alternative.
                          ​Ciao Blu Dive.
                          Condivido quello che hai scritto.

                          Un corso open e/o base il prezzo parte, ripeto parte da € 350,00 / € 400,00 chiedere di meno non si riesce a coprire i costi, oppure non contiene tutti i costi, questo anche in realtà particolari come i circoli che in genere riescono a contenere i costi.

                          Poi ognuno è libero di fare la politica che ritiene più adatta, ci sta che una realtà accetti un compenso minore per attuare una forma di pubblicità e/o per crearsi una base di clientela ecc, ecc.

                          Premesso questo, giocare al ribasso sempre e comunque, secondo me non è dignitoso perché chi fa una buona formazione ha necessariamente investito parecchio nel formarsi e nel continuare a tenersi aggiornato, e poi è un modo di porsi sul mercato che nel lungo periodo non paga (secondo me).

                          Io trovo corretto cercare di aiutare, soprattutto in realtà di circolo, le persone ad avvicinarsi alla subacquea senza che questo sia per loro un "bagno di sangue" a livello economico, ma i miracoli non si possono fare.
                          Un corso "open" e/o base che complessivamente (compreso di tutto) costa solo € € 200,00 è matematicamente impossibile che sia di qualità.
                          Sicuramente si devono tagliare tanti costi a iniziare dalla qualità stessa degli istruttori.

                          ​Cordialmente
                          Rana







                          Ultima modifica di RANA; 01-02-2019, 13:44.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da RANA Visualizza il messaggio

                            Un corso open e/o base il prezzo parte, ripeto parte da € 350,00 / € 400,00 chiedere di meno non si riesce a coprire i costi, oppure non contiene tutti i costi, questo anche in realtà particolari come i circoli che in genere riescono a contenere i costi.

                            Poi ognuno è libero di fare la politica che ritiene più adatta, ci sta che una realtà accetti un compenso minore per attuare una forma di pubblicità e/o per crearsi una base di clientela ecc, ecc.

                            Premesso questo, giocare al ribasso sempre e comunque, secondo me non è dignitoso perché chi fa una buona formazione ha necessariamente investito parecchio nel formarsi e nel continuare a tenersi aggiornato, e poi è un modo di porsi sul mercato che nel lungo periodo non paga (secondo me).
                            Quello dei corsi gratuiti è un discorso complesso e si lega a quello fatto anche con cidiemme

                            Se per gratuito significa cercare di vendere, per forza, il set di pentole, allora è una riduzione quasi spregevole del nostro lavoro a meri venditori.

                            Se il tentativo è quello di promuovere la subacquea allora c'è da porsi domande di genere diverso, la prima non può che essere: "è possibile?"
                            In questo momento la mia risposta è che forse è possibile , ho in ballo un esperimento del genere che darà (oppure no) i suoi frutti all'inizio dell'estate, vedremo che succederà.
                            www.bludivecenter.com

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da blu dive Visualizza il messaggio
                              Quello dei corsi gratuiti è un discorso complesso e si lega a quello fatto anche con cidiemme

                              Se per gratuito significa cercare di vendere, per forza, il set di pentole, allora è una riduzione quasi spregevole del nostro lavoro a meri venditori.

                              Se il tentativo è quello di promuovere la subacquea allora c'è da porsi domande di genere diverso, la prima non può che essere: "è possibile?"
                              In questo momento la mia risposta è che forse è possibile , ho in ballo un esperimento del genere che darà (oppure no) i suoi frutti all'inizio dell'estate, vedremo che succederà.
                              Ciao ​Blue Dive,
                              penso che stiamo dicendo le stesse cose.

                              Io non ho escluso la possibilità di fare strategie commerciali basate sull'offrire un corso ad un prezzo stracciato e/o perfino regalato.
                              Ci può stare ma sicuramente strategie di questo orientamento sono finalizzate a promuovere altri aspetti che dovrebbero compensare lo sforzo economico di offrire un corso diciamo "sotto costo", se non regalato.
                              Immagine, ricerca di clienti, possibilità di aprire e creare un piccolo mercato ecc, ecc.

                              Tutto questo ben venga non sono contrario e penso di pensarla come te (scusa il gioco di parole).

                              Ma tutto questo ha sento a patto di offrire un corso qualitativamente in linea con quelli svolti al costo necessario ossia comprendo costi e sforzi.
                              Questo vuol dire che, chi si sobbarca in questi esperimenti, strategie si fa carico dei costi che l'offerta non è in grado di coprire, questo vuol dire che investe in un progetto commerciale che da qualche parte deve poi (o si spera) portare a recuperare lo sforzo economico sostenuto.

                              Diverso è attirare allievi fine a se stesso, con offerte cosi basse in termini di costo, che non possono garantire la qualità, senza avere una strategia commerciale finalizzata a promuovere altri aspetti.
                              Trovo sbagliata, in poche parole, "la corsa al ribasso".
                              Quando il costo si abbassa e soprattutto si assesta a un livello basso, anche la qualità dei corsi scende.

                              Spero di essermi spiegato.

                              Ciao
                              Rana

                              Commenta

                              Riguardo all'autore

                              Comprimi

                              lucamatte06 Per saperne di più su lucamatte06

                              Statistiche comunità

                              Comprimi

                              Attualmente sono connessi 43 utenti. 0 utenti e 43 ospiti.

                              Il massimo degli utenti connessi: 206 alle 19:35 il 07-09-2018.

                              Scubaportal su Facebook

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X